Italia torna in recessione

Italia torna in recessione




Brutte notizie per il nuovo governo italiano di Premier Matteo Renzi: La terza più grande economia della zona euro è sceso di nuovo in recessione Titoli di Stato di Italia, Spagna e Portogallo sotto pressione

Roma - L'andamento economico del secondo trimestre dello 0,2 per cento in meno rispetto al primo trimestre, come l'ufficio delle statistiche Istat ha detto Mercoledì Il calo segue un calo del 0,1 per cento nel primo trimestre Nelle due sezioni successive, con tassi di crescita negativi, economisti prevedere una recessione Non è stato fino alla fine del 2013 il paese era leggermente cresciuto dopo un lungo periodo di siccità di nuovo

Nei mercati finanziari, i numeri sono venuti a nulla di buono L'euro si è sotto pressione ed è sceso a un nuovo minimo di nove mesi Titoli di stato italiani, ma anche il debito della Spagna e del Portogallo hanno subito perdite In cambio, il rendimento è aumentato, la domanda degli investitori dei paesi per i capitali freschi

Le tensioni con la Russia un onere aggiuntivo

I dati dettagliati non pubblicati dall'Istat, in modo che le ragioni specifiche per la rinnovata crisi non sono chiare Tuttavia, è probabile che hanno principalmente influenzato la produzione industriale Secondo i nuovi numeri del Mercoledì, si alzarono a giugno, anche se a moderata Da aprile a giugno, essi dovrebbero tuttavia essere compattati da un totale di 0,4 per cento del trimestre precedente, scrive l'economista Christian Schulz di Berenberg Bank in un commento Si aggiunge anche lo sviluppo debole di vendita al dettaglio Questi numeri "hard" non fanno abbastanza in forma di indicatori di sentiment che puntare alla crescita negli ultimi mesi

Una ragione per la debolezza ripetuto guarda Schulz nelle tensioni con la Russia "L'economia in Italia è collegata con la Russia in materia di energia e del commercio, che potrebbe spiegare una parte della produzione debole". Tuttavia, le difficoltà sono principalmente fatti in casa: Nel ritmo delle riforme, il paese è in ritardo rispetto altri paesi della zona euro in difficoltà in modo chiaro, così Schulz Anche considerato riformista premier Renzi, combatterlo, imporre cambiamenti significativi nel mercato del lavoro "Questa è la principale differenza di paesi come la Spagna e il Portogallo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter:

Sondaggio

ti piace il mio sito metti un voto

si 313 96%
no 12 4%

Voti totali: 325