Immigrazione Buonismo e ipocrisia La colpa di tutto questo dramma e' solo della classe politica.

Buonismo e ipocrisia. uno sfogo di un italiano stanco di tanta ipocrisia,  la colpa di tutto questo dramma e' solo della classe politica che con slogan e parole dove dicono che in italia c'e' la possibilita' di avere una seconda vita, mettono in pericolo di vita molti immigrati ma anche molti italiani!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

 

 

Benvenuti nella repubblica delle banane. C'è chi vuole svuotare le carceri rimettendo in libertà criminali che non hanno scontato la loro pena e chi apre le porte del Paese a clandestini che  nessuno, nel resto d'Europa, vuole accogliere. Gli migranti, in generale, non sono un problema ma la spia di un problema. Dal sistema di accoglienza allo sfruttamento sul lavoro, dall`incapacità della politica alla criminalità, mettono in evidenza impietosamente tutti le criticità italiane.L’Italia rompe con uno stile buonista che in realtà hanno solo chi vede questi immigrati come una soluzione alle loro disfatte politiche e credono di riuscire a risolvere le loro schifezze , le loro azioni che hanno portato una nazione come l'Italia sull'orlo del precipizio e con una spallata la stanno buttando giu' definitivamente facendola morire piano piano. Illustri rappresentanti del popolo italiano vi chiedo di considerare la possibilità di essere veri per una volta nei confronti del popolo che vi ha eletti, il termine “buonismo” che voi usate spesso nelle vostre relazioni nei vostri interventi trasmette un messaggio preciso ed e' quello  che finora milioni di “poveracci” sono stati sopportati in barba alle leggi e per cristiana pietà. Una rappresentazione grottesca che non ha nulla a che vedere con la realtà. Certo che voi governanti avete  spesso chiuso gli occhi sulla presenza dei clandestini e per risolvere queste situazioni avete  varato più di una sanatoria. Oggi che e' successo la disgrazia, perche' la vostra campagna di far vedere al mondo intero un Italia bella , caritatevole e pronta ad aiutare chi e' in difficolta' (solo con chi viene da fuori), scusate se ha aperto e chiuso una parentesi, ma era dovuto questo mio pensiero, che e' di molti italiani stanchi di essere presi per i fondelli da una classe politica che del proprio paese e della propria gente poco gli interessa, Piuttosto questo vostro  rappresentare la nostra Italia e'  la conseguenza di una politica 

migratoria che circa 20 anni fa uno studioso definì “strategia della porta chiusa e della finestra aperta”. Questa vostra politica non ha fatto altro che far arrivare nel nostro paese immigrati che erano disperati e che credevano di aver trovato la pace ma invece hanno trovato altra fame ma anche una schiavitu' perche' costretti ad arrivare illegalmente nel paese e a lavorare in nero, facendo crescere la disoccupazione nel nostro paese e lasciando molti giovani senza un impiego e senza un futuro. Oggi nel paese ci sono più di 4 milioni di stranieri e come dicono tanti di voi cari politici del buonismo  è perchè l’Italia ne ha un disperato bisogno. E il fatto che siano arrivati illegalmente non contraddice quest’affermazione. Anzi poter disporre di forza lavoro senza diritti offre vantaggi agli imprenditori, alle famiglie che hanno colf e badanti a prezzi stracciati. L’intero paese ha chiuso gli occhi per convenienza sulla realtà dell’immigrazione e intanto ha attinto a costo zero o quasi, al mercato del lavoro mondiale. Con questo buonismo abbiamo distrutto una nazione, che produceva manifattura e altri generi in tutto il mondo, e per questo che mi arrabbio e sono triste perche' vedere una politica che non fa nulla per il suo popolo e' come vedere un padre\ madre  che se ne fregano dei propri figli e li lasciano morire di fame piano piano. Questo e' uno strano destino quello di molti nostri sfortunati connazionali: abbandonati in vita ed ignorati da morti da una classe politica poco attenta ma sopratutto poco presente. Chi si toglie la vita in casa propria o all’interno del capannone a cui ha dedicato le migliori risorse, intellettive ed economiche, può essere solo un pazzo o un debole. I conti in rosso al massimo sono una concausa ma il malessere viene da lontano, e bisogna capire come mai e' arrivato, le cause sono tante e anche l'immigrazione e' una causa primaria di questo grave problema.

 

scritto dal Blogger Domenico Marigliano

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter:

Sondaggio

ti piace il mio sito metti un voto

si 313 96%
no 12 4%

Voti totali: 325