ahhhhhhhhh che popolo di pecoroni.... ci vendiamo per pochi euro.

"Renzi" sia primo....mi domando una cosa.....ma non dovevamo cambiare?tanti si son fatti convincere dagli 80 euro e dalle promesse delle televendite, delle auto blu, del ritocco del irpef, ma poi ancora nulla ha fatto tutto un bluff?mah piu' che ascolto i vari tg piu' mi vergogno di essere nata Italiano.Ma Renzi e Compagni non si vergognano a venirci a parlare delle difficoltà in cui si trova l’Italia, promettendo mari e monti , promettendo che i salari crescono, che l'italia si salvera' e poi va venderci alla merkel e all'euro che ci sta distruggendo la vita?Cazzo è proprio vero !!!! i politici hanno la faccia più tosta del granito !!!! come e perchè l’Italia è giunta al "punto di NON ritorno.E’ ufficiale, siamo un popolo di deficienti. Sì, bisogna riconoscerlo. Per i politici che ci governano siamo dei deficienti con l’anello al naso utili soltanto per mantenere e ingrassare questa casta. Basta. Null’altro. E siamo un popolo di deficienti perché ancora oggi ci permettiamo di ascoltare le promesse e ci attacchiamo e ci vendiamo la nostra sovranita' per 80 euro ma se sono vere le 80 euro, ma lo spot di Renzi ha vinto e il popolo caprone si ripiegato a 90° gradi ancora una volta , mi sento deluso e sfinito per vedere queste schifezze vendersi e no lottare per il proprio futuro come ha fatto la Francia, ed altre nazioni, no noi pensiamo che Renzi ci salvi ma non ci rendiamo conto che il buffone ci portera' dritti dritti nelle mani dell'eurozone e della bce e delle lobby delle multinazionali vendendoci le ultime nostre risorse e le ultime nostre aziende (vedi il voto che fu fatto contro le arance siciliane a favore di quelle turche),ma si sa che renzaccio  da vero democristiano vecchio stampo,  ci vendera' il nostro culo al potere delle austerità .Poi non lamentiamoci, non scendiamo in piazza perhe' sara' solo una buffonata e una presa per i fondelli, il vero cambiamento la vera rivoluzione era nelle urne ma si sa che il popolo italiano per un pugno di euro, hanno fatto come fece giuda si e' venduto ha tradito la propria dignita' VERGOGNA .Il Fascismo non aveva creato un popolo di pecoroni, ma un popolo in grado di poter fare ma di lottare per i propri diritti e per il proprio futuro, ma questo in Italia non viene percepito anzi forse si ma se entra in gioco il dio denaro e la promessa di essere aiutati da amici degli amici allora si vende anche l'anima al diavolo.L'italia non e' un paese di rivoluzionari ma bensì di pecoroni, invece di fare le proteste contro un governo che ci sta distruggendo e uccidendo facciamo le file ai grandi centri commerciali per prendere l'ipad nuovo, il telefonino di ultima generazione, invece di lottare per il nostro futuro e per il futuro dei nostri figli lottare per  dare un cambiamento alla nostra nazione, no siamo pronti a morire solo per  per il dio pallone,siamo pronti a lottare per entrare nelle casa del grande fratello, o per entrare nei vari show televisivi,  ma si sa che noi italiani siamo bravi a lamentarci nei bar, nei mercatini, negli uffici, siamo solo dei lamentosi che non hanno le palle di riprenderci la nostra dignita' e la nostra patria. Siamo un popolo di pecoroni,  sudditi senza diritti e privi di amor proprio. Partecipiamo a scioperi indetti contro noi stessi fatti a prescindere e permettiamo questo spreco denaro ai politicanti italioti.  Dove sono gli indignati italiani? E gli italiani? Indignati lo sono anche loro, viste le vicende politiche (e non solo) che riguardano l’Italia. Anche chi vi scrive è indignato, ci mancherebbe. Ma chi vi scrive è anche consapevole che gli indignati italiani non potranno mai avere la stessa reazione degli indignati spagnoli,francesi, etc etc  ossia, stare in piazza per giorni e giorni, avendo la solidarietà e l’aiuto della popolazione. Ah, gli italiani… il popolo dei santi, dei navigatori e… delle autorizzazioni, delle raccomandazioni, e del tradimento per pochi euro.(80) per la precisione.

 

Mi vergogno di questa Nazione che si e' svenduta per pochi euro.

 

 

 

Domenico Marigliano.

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter:

Sondaggio

ti piace il mio sito metti un voto

si 306 97%
no 11 3%

Voti totali: 317